Archivio per la categoria “Notizie”

Scegli il tuo browser, ora anche su iOS

Non è certo una novità. Firefox per iOS è diventato realtà lo scorso 12 novembre, come riportato anche nell’articolo sul blog dell’ufficio stampa italiano.

Firefox per iOS permette di portare sempre con sé il proprio browser preferito ovunque si vada ed include funzioni di Firefox già ben conosciute dagli utenti, tra cui la ricerca intelligente e flessibile, la gestione intuitiva delle schede, la sincronizzazione con Firefox Accounts e la navigazione anonima.

È possibile utilizzare Firefox Accounts per sincronizzare la propria cronologia di navigazione, le schede e le password, e portare i segnalibri da altri dispositivi a Firefox per iOS.

blog.mozilla.org/press-it/2015/11/12/da-oggi-gli-utenti-firefox-possono-scegliere-il-proprio-browser-preferito-su-ios

Firefox arriva su iOS per tutti dopo una fase di test iniziata in Nuova Zelanda lo scorso settembre. Una novità annunciata in realtà: si può infatti fare riferimento a un articolo di maggio scorso, pubblicato su Future Releases, dove si parla dell’arrivo di Firefox su iOS e del codice sorgente del prodotto che è stato immediatamente reso disponibile tramite Github, così da catturare l’attenzione di altri sviluppatori pronti a mettersi in gioco, anche grazie ai grandi miglioramenti introdotti dagli strumenti di iOS 8:

We want to bring Firefox to every language, platform and device possible. Although we can’t bring the full Firefox experience and rendering engine to iOS due to the restrictions, we saw an opportunity with the latest improvements and tools in iOS 8 to begin development of a Firefox experience for iOS.
The Firefox team has been working hard on development of this new browser over the past few months. We are sharing source code in Github for the brave early testers and are also preparing for a limited Firefox for iOS Beta soon. Of course, we would prefer to have a large, open beta, but we must work through the required development and release process to get a Firefox app tested on iOS to get it ready to share with the world.

blog.mozilla.org/futurereleases/2015/05/22/update-on-firefox-for-ios

Perché scegliere Firefox? Per avere la sincronizzazione dei propri dati (e la continuità del proprio lavoro tra Desktop e Mobile, grazie ai propri segnalibri, le schede lasciate aperte prima di abbandonare la propria postazione o ancora le password e la cronologia), per sfruttare i suggerimenti di ricerca rapidi o la visualizzazione grafica di ogni tab aperta, o magari la navigazione in incognito. La velocità è tutto, Firefox su iOS è rapido e immediato, facile da utilizzare e ancora più semplice da amare.

Scaricatelo gratuitamente da App Store e preferitelo al browser di sistema, portate con voi il vostro profilo, così da poter godere di ogni attuale e futura novità:

Browser web Firefox
Developer: Mozilla
Price: Free

Buona navigazione! :-)


Disponibile Firefox 42

Logo Mozilla Firefox È disponibile la versione 42.0 di Firefox. Da oggi martedì 3 novembre è iniziata la distribuzione degli aggiornamenti automatici, Se Firefox non si è ancora aggiornato potete farlo manualmente seguendo le istruzioni riportate in questo articolo della KB Mozilla.

Il numero 42, oltre a essere ovviamente la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, sull’Universo e tutto quanto, come è possibile verificare aprendo la pagina about:life in SeaMonkey, è anche un numero speciale per quanto riguarda il ciclo di rilascio di Firefox; 42 giorni (6 settimane) sono infatti i giorni che intercorrono fra i rilasci delle versioni del browser da quando è stato adottato il ciclo di sviluppo rapido (fast release cycle). E infatti questa versione porta con sé molte novità interessanti. Di seguito alcune delle novità principali di questa versione, per un elenco completo fate riferimento alle note di versione in inglese.

  • La novità più importante è certamente la protezione antitracciamento in modalità navigazione anonima. Grazie alla protezione antitracciamento alcuni contenuti delle pagine web utilizzati per monitorare la navigazione verranno automaticamente bloccati per una privacy di livello superiore. Per iniziare una nuova sessione in modalità navigazione anonima basta un clic sull’icona raffigurante la maschera. Provatela subito. Per ulteriori informazioni sulla protezione antitracciamento fate riferimento a questo articolo del sito di supporto di Firefox.
  • A partire da questa versione le schede con contenuti audio in riproduzione verranno contrassegnate con un’icona a forma di altoparlante ed è possibile disattivare l’audio con un semplice clic. Nuova icona altoparlante sulle schede con audio in riproduzione Questa nuova caratteristica funziona con le versioni di Flash superiori alla 19.0 o con gli elementi audio di HTML5. Questo consentirà di identificare subito quale scheda sta riproducendo dei suoni, anche quando si è aperto un gran numero di schede. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo all’articolo di SUMO che tratta l’argomento più dettagliatamente.
  • Numerosi miglioramenti sono stati apportati al gestore password e al sistema di gestione dei login: migliore identificazione dei campi nome utente e password delle pagine, possibilità di copiare, incollare e modificare i dati nel contesto e, molto importante, ora è possibile importare i dati da altri browser (Chrome, Internet Explorer, ecc.). Per ulteriori informazioni su questo argomento vi rimandiamo all’articolo del sito di supporto di Firefox.
  • Ora è possibile accedere al Centro di controllo dei permessi dei siti direttamente dalla favicon del sito stesso. Ulteriori informazioni in questo articolo della KB di Firefox.
  • Ora il protocollo WebRTC, quello utilizzato da Firefox Hello, gestisce gli indirizzi IP a 6 blocchi (IPv6). Non avete mai utilizzato Firefox Hello? Beh, allora questo è il momento giusto per iniziare una conversazione con gli amici! :-) Per ulteriori informazioni potete fare riferimento a questo articolo della Knowledge Base di Firefox, SUMo per gli amici.

Dietro le quinte continua l’integrazione di nuove specifiche degli standard di nuova generazione HTML5 e CSS4, per quanto riguarda l’ultima versione dei fogli di stile l’integrazione è arrivata al momento al 26%.

Dal punto di vista degli sviluppatori web la novità più interessante è rappresentata dall’introduzione di visualizzare il sorgente di una pagina in una scheda e non più in una nuova finestra. Per le altre novità riguardanti gli sviluppatori, oltre che alle note di versione in lingua inglese, vi rimandiamo agli articoli di Moz Hacks e MDN che trattano in dettaglio questi argomenti.

Per qualunque problema con il nuovo aggiornamento o qualsiasi altro di natura generale con Firefox, venite a trovarci sul forum, faremo del nostro meglio per aiutarvi a risolverlo.

Foto dei panda rossi appena nati nella Windy City

Foto dei panda rossi (firefox) appena nati nella Windy City (via Il Post)

Disponibile Firefox 41

Logo Mozilla FirefoxÈ disponibile la versione 41.0 di Firefox. Da mercoledì 23 settembre è iniziata la distribuzione degli aggiornamenti automatici, Se Firefox non si è ancora aggiornato potete farlo manualmente seguendo le istruzioni riportate in questo articolo della KB Mozilla.

Di seguito alcune delle novità principali di questa versione, per un elenco completo fate riferimento alle note di versione in inglese.

  • Da questa versione Firefox Hello includerà delle funzioni di messaggistica istantanea. Per scoprire come funziona leggete questo articolo SUMO. Non avete mai utilizzato Firefox Hello? Beh, allora questo è il momento giusto per iniziare una conversazione con gli amici! :-) Per ulteriori informazioni potete fare riferimento a questo articolo della Knowledge Base di Firefox, SUMo per gli amici.
  • Ottimizzata la decodifica delle immagini, questo consentirà di migliorare notevolmente le prestazioni, su alcuni dispositivi la velocità di caricamento risulta quasi doppia rispetto al passato, soprattutto durante lo scrolling delle pagine.
  • La risoluzione del bug. 77999, aperto oltre 14 anni fa, consentirà, fra le altre cose, di ridurre notevolmente il consumo di memoria del noto componente aggiuntivo Adblock Plus.

    Riassumendo a grandi linee, la risoluzione del Bug. 77999 introduce un processor comune a tutte le pagine per gestire le regole di stile condivise. Prima accadeva che per ogni documento si dovesse impegnare memoria per le regole di stile, anche nel caso queste regole fossero comuni a tutti i documenti, ora invece c’è un processor centrale a cui i documenti possono accedere per le regole di stile. Questo implica che per le regole comuni a tutti i documenti (come ad esempio le personalizzazioni in userContent.css, le regole applicate di default e le regole di Adblock) si faccia una sola allocazione anziché farne una per ciascun documento. Tenete presente che in una scheda ci possono essere più documenti, a seconda di quanti ne vengono richiamati tramite iframe (il caso tipico è rappresentato dai pulsanti di condivisione sui social). Mentre il contributo delle regole di default e delle, eventuali, personalizzazioni via userContent.css sono irrisori e trascurabili, il foglio di stile caricato da Adblock (sostanzialmente per nascondere i banner pubblicitari) è abbastanza grande e incide notevolmente sulla memoria utilizzata (per qualche dato e per approfondire l’argomento si faccia riferimento a questo articolo di Nicholas Nethercote).

  • Per quanto riguarda Account Firefox, ora è possibile aggiungere un’immagine al proprio profilo.
  • Ora alle applicazioni che utilizzano il protocollo WebRTC (come ad esempio Firefox Hello) è richiesto il Perfect Forward Secrecy (PFS). Il Perfect Fowrward Secrecy protegge le proprie video chat non consentendo a un eventuale aggressore che dovesse appropriarsi della chiave privata del server di poter decifrare le chiavi generate per cifrare le singole conversazioni. Hello utilizza già il PFS, con questa modifica qualsiasi video chat basata su WebRTC è obbligata a implementarlo.
  • Migliorato il supporto IME (utilizzato per l’inserimento di caratteri orientali) nei sistemi Microsoft a partire da Windows Vista e successivi, grazie all’API Text Services Framework (TSF).
  • Da questa versione non è più disponibile la preferenza browser.newtab.url in quanto troppo spesso utilizzata da software terzi per aprire pagine indesiderate. È comunque possibile modificare la pagina caricata all’apertura di una nuova scheda tramite l’estensione New Tab Override.

Dal punto di vista degli sviluppatori web la novità più interessante è rappresentata dall’introduzione di un’API JavaScript mediante la quale è possibile, fra le altre cose, inviare del testo alla clipboard. Uno dei motivi per cui su molti siti si ricorre ancora alla tecnologia Adobe Flash è proprio per effettuare l’operazione di copia negli appunti (ad esempio su Github). Questa novità consentirà sempre più di abbandonare il plugin Flash e creare siti e applicazioni che sfruttino i soli standard web (HTML5, CSS e JavaScript). Per ulteriori informazioni su questa nuova API Javascript leggete l’articolo di Mozilla hacks “Flash free clipboard for the Web”, qui di seguito un piccolo esempio.


Qui un altro esempio che copia negli appunti il testo di questo articolo:


Per le altre novità riguardanti gli sviluppatori, oltre che alle note di versione in lingua inglese, vi rimandiamo agli articoli di Moz Hacks e MDN che trattano in dettaglio questi argomenti.

Per qualunque problema con il nuovo aggiornamento o qualsiasi altro di natura generale con Firefox venite a trovarci sul forum, faremo del nostro meglio per aiutarvi a risolverlo.


Firefox: scoperto accesso non autorizzato ai bug di sicurezza, un ulteriore motivo per rimanere costantemente aggiornati

crashReporter-512A causa di un banale quanto tremendo errore di un utente con accessi privilegiati alla piattaforma Bugzilla, utilizzata per la gestione dei bug e lo sviluppo dei software Mozilla, è stato possibile per un aggressore esterno entrare nel portale e avere accesso a bug relativi a falle di sicurezza (notizia originale dal blog Mozilla). Di norma questi bug non sono accessibili ai normali utenti o agli sviluppatori, sono visibili solo a chi effettua la segnalazione e a un numero molto ristretto di utenti.

Bugzilla restricts access to security­sensitive information so that only certain privileged users can access it. An attacker was able to break into a privileged user’s account and download security­sensitive information about flaws in Firefox and other Mozilla products.

Informazioni dettagliate riguardo l’accaduto sono disponibili in un file PDF rilasciato da Mozilla di cui è disponibile una copia sul nostro sito. Diretta conseguenza dell’incidente è che la sicurezza delle procedure di autenticazione per gli utenti con accesso a questo tipo di bug è stata rafforzata, introducendo ad esempio l’autenticazione a due fattori.

The account that the attacker broke into was shut down shortly after Mozilla discovered that it had been compromised. We believe that the attacker used information from Bugzilla to exploit the vulnerability we patched on August 6.

L’utente in questione avrebbe sfruttato i dettagli presenti nel bug per questa falla – da notare che sono trascorse solo 48 ore dalla segnalazione alla disponibilità pubblica della versione con la correzione – per attaccare versioni non aggiornate del browser.

Per un ulteriore approfondimento vi rimandiamo all’articolo di Ars Technica (in inglese).

Noi, come sempre, vi invitiamo a tenere sempre aggiornati i vostri software, senza eccezione alcuna per quelli Mozilla che – come tutti – possono essere soggetti a errori umani, sia di sviluppo, sia di distrazione come insegna l’accaduto.

Qui trovate la pagina con il download dei prodotti aggiornati all’ultima versione.


Disponibile Firefox 40

Logo Mozilla FirefoxÈ disponibile la versione 40.0 di Firefox. Da oggi martedì 11 agosto è iniziata la distribuzione degli aggiornamenti automatici, Se Firefox non si è ancora aggiornato potete farlo manualmente seguendo le istruzioni riportate in questo articolo della KB Mozilla.

Di seguito alcune delle novità principali di questa versione, per un elenco completo fate riferimento alle note di versione in inglese.

  • La novità più importante è l’integrazione di Firefox con la nuova versione del sistema di casa Microsoft, Windows 10. Questa volta Microsoft, per promuovere Edge, il nuovo browser che andrà a sostituire Internet Explorer, ha voluto complicare la procedura per impostare il browser di sistema e addirittura modifica questa impostazione ad ogni aggiornamento. non è comunque difficile impostare Firefox come browser predefinito su Windows 10, vi rimandiamo per i dettagli a questo articolo. Se invece siete interessati a conoscere più a fondo la questione etica sulla “furbata” di Microsoft, potete leggere la lettera tradotta in italiano scritta da Chris Beard e indirizzata al CEO Microsoft (Satya Nadella).
  • Ora potrete accludere un nuovo link in una conversazione Firefox Hello. Può essere utile per fornire un documento o un articolo di riferimento che sarà l’argomento della conversazione in Hello. Ulteriori informazioni in questo articolo. Non avete mai utilizzato Firefox Hello? Beh, allora questo è il momento giusto per iniziare una conversazione con gli amici! :-) Per ulteriori informazioni potete fare riferimento a questo articolo della Knowledge Base di Firefox, SUMo per gli amici.
  • È stato migliorato lo strumento di protezione da phishing e malware, ora verranno controllati e identificati anche i cosidetti software indesiderati. Per ulteriori informazioni a riguardo vi rimandiamo a questo articolo di SUMO.
  • È stato modificato l’aspetto del Gestore dei componenti aggiuntivi, ora utilizzerà una versione più simile a una pagina web come già avviene da Firefox 38 per il pannello “Opzioni”.
  • A partire da questa versione verrà mostrato un avviso se le estensioni non sono state firmate digitalmente da Mozilla. Per ulteriori informazioni sulla procedura di firma digitale dei componenti aggiuntivi fate riferimento a questo articolo SUMO. È stata inoltre rimossa la possibilità di utilizzare l’API XPCOM per richiamare funzioni da librerie esterne compilate; questo potrebbe, se gli sviluppatori non hanno avuto la premura di aggiornare i loro componenti, rendere incompatibili alcune estensioni, tipicamente quelle di software esterni che utilizzano questo tipo di tecnologia.
  • Per quanto riguarda i sistemi Linux, è stato attivato di default l’off main thread compositing, in altre parole ora c’è un thread apposito che gestisce queste attività e non viene rallentato o bloccato da codice in esecuzione nel thread principale di Firefox. Questo consente di migliorare lo scorrimento, la qualità grafica e la riproduzione dei contenuti video.

  • Sui sistemi Windows, scorrimento e animazioni più fluidi grazie alla funzione hardware sync (sincronizzazione hardware)

  • Ridotta notevolmente la memoria utilizzata per il ridimensionamento e la riproduzione delle immagini di tipo JPEG.

Per le novità riguardanti gli sviluppatori, oltre che alle note di versione in lingua inglese, vi rimandiamo agli articoli di Mozilla Hacks e MDN che trattano in dettaglio questi argomenti.

Per qualunque problema con il nuovo aggiornamento o qualsiasi altro di natura generale con Firefox venite a trovarci sul forum, faremo del nostro meglio per aiutarvi a risolverlo.

Buone vacanze e buon Firefox a tutti :-)


Rilasciato un importante aggiornamento per Firefox a causa di una vulnerabilità nel lettore PDF integrato

crashReporter-512È stato trovato un exploit che sfrutta una vulnerabilità nel lettore PDF di Firefox.

Non è possibile utilizzare tale vulnerabilità per prendere il controllo della macchina, ma può essere sfruttata per sottrarre dati sensibili. Per questo motivo il bug è stato immediatamente corretto e sono state rilasciate le nuove versioni 39.0.3 e 38.1.1 (ESR) di Firefox.

Le versioni che non includono il lettore PDF (ad esempio Firefox per Android) sono sicure e non necessitano di alcun aggiornamento.

Se il vostro Firefox non ha già effettuato un aggiornamento tramite il servizio di manutenzione automatica vi consigliamo caldamente di procedere con un update manuale.

Tutte le informazioni riguardo il problema sono disponibili sul blog di Mozilla (in inglese) all’indirizzo mzl.la/1ApHGC0